Home Poesie Recenti SONO ARRIVATO TARDI

SONO ARRIVATO TARDI

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Ti ho lasciato una rosa come segno di affetto.

Me l'avevi chiesta qualche giorno fa

per metterla sotto la cornice dei tuoi genitori.

Ma sono arrivato tardi.

Nella vita arriviamo sempre tardi,

non badiamo alle priorità,

trascuriamo gli affetti, i sentimenti, i veri valori.

Novembre porta con sé un motivo in più

per custodire un fiore.

Ma sono arrivato tardi.

Non ho potuto assaporare la tua gioia

nel prendere in mano quel fiore.

Portala con te nell'ultimo viaggio,

sono sicuro che ti farà buona compagnia.

Parlale di Platone, di Seneca, di Lucilio, di Socrate

e di altri mille filosofi che tu amavi,

raccontale le mille battaglie nelle aule del diritto.

Lei non ti giudicherà.

E ricorda che le rose di seta

non hanno bisogno di acqua,

nascono da una passione d'amore

e rappresentano l'affetto puro per un amico.

Là dove riposano i giusti non esiste il tempo,

là non si arriva mai tardi.

Continuerò a portarti una rosa

e non sarà mai tardi.